Caso clinico: canino incluso in giovane adulto.

Situazione iniziale: il canino superiore di destra e' da latte; mentre quello superiore sinistro e' in cross-bite. Il canino permanente superiore e' un dente molto importante per la funzione masticatoria, in quanto partecipa attivamente ai movimenti di lateralita' della mandibola, determinandone la giusta disclusione ed impedendo dei contatti patologici tra le superfici dei denti.

E' inoltre fondamentale, per l'estetica del sorriso, senza il quale e' difficile ottenere la giusta simmetria ed armonia.
Purtroppo questo dente, cosi importante, rimane spesso incluso, non riesce cioe' ad erompere in arcata e rimane "sepolto" all'interno dell'osso della mascella anche quando l'eruzione degli altri denti permanenti, e' terminata.

Il modo migliore per affrontare questo tipo di problema. e' "agganciare" il canino incluso, e tirarlo fuori lentamente, attraverso un apparecchio ortodontico. Questo consente il completo recupero estetico e funzionale del dente con una soluzione non protesica ma naturale e definitiva.

Per attuare questa procedura, il dentista deve effettuare un piccolo intervento di chirurgia orale, in cui il dente incluso viene scoperto, gli viene incollato un Si osserva la stessa situazione in visione palatale. piccolo bottone adesivo, a cui poi, viene legato un sottile filo metallico.
Attraverso questo filo il canino viene collegato al resto dell'apparecchiatura ortodontica, e tirato lentamente verso la sua posizione in arcata.
Al momento apportuno, al dente neo-arrivato, verra' applicato un attacco "braket" anche sulla sua faccia vestibolare (la faccia del dente che e' rivolta verso le labbra) e, attraverso questo, verra' guidato con maggiore precisione, nella sua posizione definitiva.
Il tempo per l'intera procedura, varia a seconda della difficolta' e quindi della posizione iniziale del canino incluso. In questo caso abbiamo terminato in 18 mesi.