Il neonato

Come prendersi cura dei denti del vostro neonato?

E' importante preoccuparsi della salute orale del vostro bambino sin dalla gravidanza. Persino prima che i suoi denti spuntino, certi fattori possono influenzare la loro futura salute e il loro aspetto. Per esempio, la tetraciclina, un comune antibiotico, può causare la decolorazione dei denti. Per tale ragione non dovrebbe essere usata dalle madri che allattano, o da donne incinta negli ultimi mesi di gravidanza.

I primi denti spuntano a sei mesi; le normali operazioni di igiene orale, come lavarsi i denti e passare il filo interdentale, non sono necessarie per i neonati. Tuttavia i neonati hanno altri bisogni legati alla igiene orale che ogni genitore dovrebbe conoscere. Tra questi prevenire le carie e assicurarsi che ricevano abbastanza fluoro.

Carie durante lo svezzamento e l'allattamento come prevenirle?

Durante lo svezzamento nella bocca del vostro bambino si possono formare carie a causa del contatto prolungato di Denti decidui	
1 - Incisivi mediani inferiori
2 - Incisivi mediani superiori 
3 - Incisivi laterali superiori 
4 - Incisivi laterali inferiori 
5 - Primi molari inferiori
6 - Primi molari superiori 
7 - Canini inferiori e superiori
8 - Secondi molari inferiori e  superiori	dentini o gengive con liquidi contenenti zuccheri, come il latte, gli alimenti in polvere e i succhi di frutta. I liquidi e gli zuccheri in essi contenuti, si depositano sui denti e vi rimangono per un lungo periodo di tempo mentre il bambino dorme portando, in molti casi, alla formazione di carie che dapprima si sviluppano nei denti frontali superiori ed inferiori. Per tale ragione non dovete lasciare che il bambino si addormenti con il biberon di latte o di succo di frutta in bocca.
Durante il riposino, dategli invece un biberon d'acqua, o il ciuccio consigliato dal vostro dentista. Se state allattando, evitate che il bambino succhi in continuazione e dopo ogni poppata pulitegli i denti e le gengive con un panno umido e pulito.

Cos' è il fluoro e come posso essere sicuro che mio figlio ne assuma la giusta quantità?

Il fluoro apporta benefici ai denti del vostro bambino ancora prima che siano spuntati, rafforzandone lo smalto, a mano a mano che si formano. In molti acquedotti pubblici la quantità di fluoro necessaria per un corretto sviluppo dei denti viene aggiunta all'acqua.
Per sapere se la tua acqua potabile contiene il fluoro e in quale quantità, potete informarvi presso l'acquedotto comunale. Se l'acqua non contiene fluoro (o non ne contiene in quantità sufficiente) chiedete consiglio al vostro pediatra o dentista; esistono goccie di fluoro da somministrare giornalmente al vostro bambino. Se bevete o cucinate esclusivamente con acqua di bottiglia informate il vostro dentista o medico di famiglia che potrebbero prescrivervi un aggiunta di fluoro per vostro figlio.

Il fluoro è un elemento naturale che si combina con lo smalto (strato più esterno del dente) e lo rafforza, proteggendo lo dalla carie. Agisce in maniera invisibile ma è particolarmente importante per la buona mineralizzazione dei denti dei bambini. Indipendentemente dall'età, la superficie del dente (smalto) si modifica di continuo. Quando il fluoro viene applicato risulta assorbito attivamente dallo smalto, lo ripara ovvero lo remineralizza e quindi lo rende più resistente.
Se si demineralizza lo smalto (per l'instaurarsi di un processo carioso) la remineralizzazione mediante fluoro è un eccellente antidoto: permette, infatti, di bloccare il processo di formazione della carie allo stadio iniziale, prima che divenga visibile.

Modalità di assunzione del fluoro

Il fluoro può essere somministrato in vari modi, sia per via locale sia per via sistemica.

Via locale:
Il fluoro per via locale viene applicato al dente dall'esterno attraverso:
• dentifricio al fluoro
• collutorio al fluoro (non è consigliato per bambini di età inferiore ai 5-6 anni perché potrebbero ingerirlo)
• gel al fluoro, una formula concentrata applicata dal professionista durante le normali visite di controllo.

Via sistemica:
Il fluoro per via sistemica viene ingerito e raggiunge il dente dall'interno ; È efficace solo quando i denti si stanno formando e si riceve da :
• acqua, sale o latte fluorurati
• pastiglie, gocce, gomme da masticare al fluoro prescritte dall'odontoiatra nel dosaggio opportuno (solo quando l'acqua potabile o altre fonti non contengono fluoro):
0.25 mg al giorno fino a 2 anni di età,
0.5 mg al giorno fino a 4 anni di età,
1 mg al giorno fino ai 6 anni di età.

Il fluoro può essere somministrato anche nell'ultimo trimestre di gravidanza (1 mg al giorno), poiché i denti del nascituro si stanno già formando nel grembo materno.

Sigillatura

I sigillanti sono delle sottili pellicole protettive di materiale composito che vengono applicate nei solchi delle superfici masticatorie dei denti (premolari e molari nei denti permanenti e molaretti nella dentatura decidua). In particolare vengono posizionati nei solchi dei denti.
Agiscono come barriera fisica, che impedisce il ristagno di placca e di cibo così da permette una più facile autodetersione salivare.